Tu sei qui

CasateOnLine

Abbonamento a feed CasateOnLine
Casate Online
Aggiornato: 4 ore 6 min fa

UC Costamasnaga al campionato italiano d'inverno

Mar, 19/03/2019 - 19:15
Impegno al campionato italiano d'inverno di mountain bikeQuattro atleti dell'Uc hanno gareggiato, domenica, a Barbarano Romano (Vt) sede della gara nazionale giovanile riservata agli Esordienti ed Allievi. La nostra Giorgia Asia Peroli coglie il settimo posto tra le Allieve I anno (15 anni).In campo maschile Simone Cerri é ventesimo, mentre nella gara riservata agli atleti del II anno ( 16 anni) Tommaso Pandini é sedicesimo, precedendo di due posizioni, Giancarlo Vittorio Bandini. Il commento del tecnico Zanotti"I ragazzi sono stati bravi. Il problema è stato il percorso inadatto alla manifestazione. Troppo stretto se partivi dietro . Sarebbe stato bello non dividere le partenze delle ragazze considerato il numero di atlete al via. I ragazzi che erano oltre 100 partenza unica ad un minuto."

Vam Race sempre ''sul pezzo'' anche a Ello

Mar, 19/03/2019 - 19:11
Sempre sul pezzo, sempre competitivi, sempre vincenti Il gruppo off road del Vam Race di Moggio, fa il proprio dovere anche ad Ello, località lecchese sede della seconda prova del circuito off road del Master Cicli Pozzi di mountain bike.Grazie alla prova di tutti i nostri atleti, il sodalizio valsassinese presieduto da Michela Alegi, vince nella speciale classifica di società. Alla grande! Anche a livello individuale, arrivano grandi soddisfazioni per il team lecchese. Giovanni Bartesaghi (inizio di stagione scoppiettante per il Barte) trionfa nella sua categoria Gentlemen 2. Seconda piazza per Norma Fumagalli nella gara femminile, e piazza d’onore anche per Luca Gandola tra gli Junior. Sul terzo gradino del podio sale Giovanni Casiraghi bronzo nei Gentlemen 1.Ad un passo dal podio Dario Gilardi quarto nei Gentlemen 2. Nella top five (quinto) Lazzaro Piu (fascia Veterani 1), e nella top ten (nono) Massimo Maffeis impegnato nella categoria Veterani 2. Un plauso anche agli altri nostri rappresentanti.I loro risultati. Junior: undicesimo Eros Radaelli. Senior 1: quattordicesimo Tiziano Ripamonti. Veterani 1: 12^ Virginio Fumagalli, 18^ Fabio Noseda, 25^ Nicola Taffuri. Veterani 2: quindicesimo Marco Beccalli Gentlemen 1: tredicesimo Piero Selva Al termine vestizione leader del circuito Master Cicli Pozzi, tutti vestiti grazie all’abbigliamento griffato Vam!

Cremella: nel 2016 andò a fuoco il giardino del suo ''vicino''. Un pensionato a processo

Mar, 19/03/2019 - 19:01
Il tribunale di LeccoEra il 27 dicembre 2016 quando nel giardino di un'abitazione di Via per Verdegò, a Cremella, divampò un rogo che si estese alla proprietà confinante, arrecando danni alla recinzione e all'attigua siepe. Dell'episodio si è discusso quest'oggi in tribunale a Lecco, nell'ambito del procedimento che vede un pensionato con residenza appunto in paese, chiamato a rispondere dell'accusa di incendio colposo. Secondo quanto rilevato dai carabinieri quel giorno - anche sulla base di alcune testimonianze raccolte - sarebbe stato proprio il focolaio acceso dal cremellese all'interno della sua proprietà a causare l'evento, complice anche il vento che soffiava in maniera intensa nel tardo pomeriggio di quel dicembre di più di due anni fa.Stamani sono stati diversi i testimoni chiamati a riferire in merito a quanto accaduto in quella circostanza al cospetto del giudice monocratico Martina Beggio. Dagli operanti - ovvero i militari della locale stazione - ai vigili del fuoco, passando per i vicini di casa dell'imputato, con il capo famiglia costituitosi parte civile tramite l'avvocato Mauro Tosoni. Secondo quanto è emerso nel corso dell'istruttoria odierna, quel giorno le fiamme avevano avvolto in pochi minuti sia la recinzione esterna della proprietà (per una lunghezza di 30, 40 metri circa), sia parte della vegetazione, causando danni stimati in 2mila euro o poco più. Un episodio che a detta della parte civile non sarebbe isolato, avendo già notato in precedenza il vicino di casa (con il quale sembra che i rapporti fossero tesi da tempo) bruciare il fogliame in giardino. Accuse però respinte al mittente dall'imputato, con il suo difensore - l'avvocato Igor Di Maria del foro di Como - che ha rilevato come le vittime quel giorno non avessero visto il suo assistito accendere fuochi. Il pompiere del distaccamento di Merate escusso questa mattina ha precisato come all'arrivo della sua squadra il rogo fosse ancora in corso e sebbene stessero bruciando una porzione di terreno, un giardino limitrofo e una siepe, non si era presentata ai loro occhi una situazione di potenziale pericolo per la salute umana, dal momento che le abitazioni non si trovavano nelle immediate vicinanze. Nessuna sostanza accellerante inoltre, è stata rinvenuta sul posto dai pompieri, sebbene le indagini e tutti gli accertamenti del caso fossero stati eseguiti dai militari, che avevano anche raccolto alcune testimonianze, tra i coinvolti ma non solo. Prima di chiudere l'udienza odierna è stato ascoltato anche un teste della difesa che poco prima che si sviluppasse l'incendio si trovava a casa dell'imputato. ''C'era un mucchio di foglie che bruciavano in giardino, così lui ha preso il badile per spegnere le fiamme. Io poi sono andato via'' ha detto il teste riferendosi al padrone di casa. Si torna in aula il prossimo 18 giugno per l'esame dell'imputato e la discussione finale.

Ktm Protek Dama-Torrevilla Bike: i risultati dell'ultimo week-end

Mar, 19/03/2019 - 18:45
Un'altra ottima giornata di gare per i "cavalli di razza" della scuderia di Monticello Brianza (Lc). Divisi su diversi fronti, gli atleti che oggi hanno affrontato tre diverse competizioni, hanno fatto i grandi numeri.Domenica 17 marzo, giornata climaticamente ideale per le gare di mountainbike, con temperatura primaverile ma cielo nuvoloso, in tutte le località dove gli atleti di KTM PROTEK DAMA hanno messo alla prova le loro gambe, e le loro KTM Scarp Prestige, con ruote DAMIL Components. Mirko Tabacchi, alla Granfondo di Monteriggioni, in provincia di Siena, è stato posizionato in seconda griglia, dietro ai primi 100. Da li è partita la sua rimonta, fino a portarsi in seconda posizione, dietro al Campione Europeo, Medvedev, che la scorsa settimana battè in volata in quel di Bardolino (Vr). Mirko rimane con i primi fino agli ultimi cinque chilometri, la stanchezza si fa sentite, per lui che non è abituato alle lunghe distanze, perde la ruota del gruppetto di testa, tutti specialisti delle marathon, ed anche il vento contrario non lo aiuta  a riprenderli. Termina la sua gara in un'ottima quinta posizione.  Mirko ci racconta di un percorso molto bello, con pietraie in discesa tecniche ma divertenti, dove era facile bucare, ma le sue gomme Maxxis con all'interno il "PTN Pepi´s Tire Noodle", che in poco tempo è diventato l'inserto per pneumatici tubeless più utilizzato, gli hanno consentito di portare a termine la gara senza problemi. Marta Zanga ha partecipato alla prima prova del circuito "Gran Prix Valli Varesine", a Rancio Valcuvia (Va), organizzata dalla MTB San Martino. Ci racconta di un percorso molto veloce e poco tecnico, non usuale quindi per un'atleta da percorsi Olimpici come lei. Poco da raccontare: nessuna difficoltà per lei già all'inizio dei tre giri. Ha condotto in solitaria fino a portarsi a casa la medaglia della prima posizione per la categoria Donne Junior. Per il forte biker Simone Colombo, seconda prova del circuito Master Cicli Pozzi, che si è disputata ad Ello (Lc), organizzata dal team X-Bike, che l'ha visto 5° assoluto e primo di categoria. Per tutte le news, vi invitiamo a visitare il sito e la pagina Facebook dedicati a KTM PROTEK DAMA.

Barzago ricorda il 500° della morte di Leonardo venerdì 22

Mar, 19/03/2019 - 18:10
Anche Barzago si prepara a celebrare il cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci. Venerdì 22, alle ore 20.30, presso la sala civica del paese sarà la dottoressa in Storia dell'Arte, Francesca Mantonico, a tenere una conferenza, guidando i presenti in un viaggio alla scoperta di uno dei più importanti geni del Rinascimento italiano. A partire, ovviamente, da un inquadramento storico e culturale di quel periodo così da capire "le condizioni che hanno reso possibile il fiorire di artisti irrinunciabili nella storia artistica del mondo" anticipa la relatrice. Dal globale passerà al particolare, affrontando, grazie anche a testimonianze di quel periodo, la figura di Leonardo da Vinci nel suo complesso. "Parlerò soprattutto delle sue opere artistiche senza dimenticare le sue influenze anche in altri campi" continua la relatrice, evidenziando il fil rouge che attraverserà tutta la conferenza di venerdì: "il lato umano di Leonardo da Vinci. Una persona che, tolte le sue straordinarie curiosità e inventiva, era come noi. Capace di sperimentare il nuovo e l'inusuale ma anche inconcludente". L'iniziativa di Barzago di venerdì sera su Leonardo da Vinci si aggiunge a quelle già messe in programma dai comuni vicini, dal Consorzio Villa Greppi e dalle associazioni del territorio. Unite da un unico obiettivo: celebrare il cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci. Scoprendo anche il suo lato più autenticamente umano: ecco, la serata di venerdì a Barzago, servirà proprio a questo.

Barzago: in arrivo i ''gemelli'' di Tournon S.Martin ad aprile

Mar, 19/03/2019 - 18:07
Stanno per tornare a Barzago i francesi del comune Tournon St Martin nella regione del Centro-Valle della Loira. Riproposto ogni anno dal 1997, il gemellaggio tra i cittadini brianzoli e quelli del comune francese si terrà dal 4 al 7 aprile. "E' un'iniziativa che va avanti da più di vent'anni. Un anno andiamo noi, un anno vengono loro" spiega Emanuela Colombo, presidente del Comitato Gemellaggio che sarà impegnato non solo a accogliere gli ospiti ma anche a far scoprire loro le bellezze italiane e lombarde. "Dopo il loro arrivo giovedì 4, quest'anno abbiamo pensato per venerdì 5 a un'uscita nella città di Crema dove ci fermeremo per pranzo, per la visita alla storica pasticceria "Meccalli Treccia d'Oro" e per un giro turistico nel pomeriggio. Sabato 6 invece, giornata libera con cena presso il ristorante Pizzagalli di Colle Brianza prima dei saluti finali". Per il gemellaggio si tratta del primo anno senza il sindaco Mario Tentori che aveva festeggiato con l'omologo francese Dominique Hervo il ventesimo anniversario del gemellaggio appena due anni fa con una cerimonia presso la sala consigliare di Barzago. "Sentiremo la mancanza del nostro storico primo cittadino ma ci sarà sicuramente un momento per ricordarlo durante i giorni del gemellaggio" che continua a essere un evento fisso per la comunità barzaghese. "E' un momento di incontro e di svago tra persone di popoli e culture diverse con la convinzione che non esistano confini e barriere alla conoscenza reciproca". Le iniziative sono aperte a tutti e per iscriversi o per dare la propria disponibilità ad ospitare telefonare o inviare sms alla presidente del Comitato Gemellaggio Emanuela Colombo n. 3471245187 o inviare una mail a gemellaggio.barzago@gmail.com entro il 25 marzo.

Dolzago: lavori in Via Corsica dopo lo ''sblocco'' dell'avanzo

Mar, 19/03/2019 - 17:57
Lavori in corso a Dolzago dove proprio in questi giorni, il Comune sta portando avanti un'opera di riqualificazione dell'incrocio tra Via Corsica, Via Adua e Via Roma, in pieno centro paese.I lavori in corso in centro a Dolzago"Da tempo si assisteva al fenomeno della sosta selvaggia specie dal lato in prossimità della tabaccheria. Con questo lavoro, che mira alla messa in sicurezza di pedoni ed automobilisti, si andranno a razionalizzare i parcheggi, rendendoli a lisca di pesce, per facilitare l'immissione nelle carreggiate, e si assicureranno percorsi più agevoli e sicuri per i pedoni. Contestualmente si sono realizzati due posti auto sul lato del tabaccaio ed è stato modificato anche l'accesso dello stop al fine di migliorare la visibilità" ha spiegato il sindaco Paolo Lanfranchi sottolineando come la realizzazione di quest'opera, e di altre in corso, sia stata possibile, nonostante i progetti fossero pronti già da tempo, solo in seguito allo ''sblocco'' degli avanzi di amministrazione da parte del Governo.

Oggiono: festa per la volontaria di Caritas e oratorio Annalisa Comi

Mar, 19/03/2019 - 16:58
Per i 60 anni di Annalisa Comi, volontaria della Caritas e dell'oratorio di Oggiono, il salone San Filippo Neri ha ospitato una fashion night sabato sera. Presenti alla festa anche il sindaco di Oggiono Roberto Paolo Ferrari, l'assessore Lamberto Lietti, il sindaco di Annone Patrizio Sidoti, l'assessore Moreno Andreotti, Angelo Onesti dell'Associazione Brianza Nostra, la signora Angela Abruzzese, madre di don William Abruzzese, gli ex colleghi di lavoro di Annalisa e numerosi volontari della Caritas, che hanno apprezzato molto l'attivo sostegno apportato all'associazione dalla donna durante gli ultimi tre anni.Alcune immagini della festa alla volontaria Annalisa Comi"Tante esperienze di vita ho vissuto in questo arco temporale, tante persone ho conosciuto, incrociato e perso, oltre a un mondo lavorativo che ogni donna sognerebbe. Ho avuto la fortuna e il piacere di prendere tanti treni per raggiungerlo, a Milano: tante ore ho passato in viaggio, tante fermate avrei potuto fare e forse migliorare anche la qualità della mia vita, invece ho proseguito per la stessa strada per tanti anni. Ero conosciuta in treno e in ufficio come "la bionda" ed ero anche la donna folcloristica della mia azienda di moda, perchè dicevo qualche parola fuori dagli schemi, ma mai parolacce! Direi che il tempo non ha rettificato questa mia caratteristica, anzi, forse l'ha peggiorata, ma sono e desidero restare sempre me stessa, con la mia integrità, indipendenza, onestà e schietta sincerità" ha detto la festeggiata durante la cena, offerta ai 45 presenti con un ricco menù a buffet.Seconda da destra Annalisa ComiDa tre anni Annalisa Comi si dedica a vari eventi, manifestazioni e attività legate al volontariato a Oggiono: prima non aveva avuto modo né tempo di esprimere questa sua maniera di intendere la vita comunitaria nella piccola cittadina, che ama particolarmente. Specialmente si dedica con piacere ai suoi impegni di volontariato con i bambini, che hanno varie nazionalità ma apprezzano il suo sorriso e il suo modo di aiutarli con i compiti di scuola."Sono molto felice e ringrazio tutti voi che avete accettato il mio invito a ritrovarci dopo tanti anni e che rendete questa festa speciale e unica: i miei colleghi, che sono venuti da Milano, i miei compagni e amici pendolari, con cui ho condiviso 37 anni di viaggi in treno, il Sindaco Ferrari, il Dottor Lietti, il sindaco Sidoti, amministratori con cui nell'ultimo anno ho costruito un rapporto di stima reciproca; le mie compagne del doposcuola in Caritas, i miei compagni di esperienze culturali e non, il mio caro amico Moreno e i miei parenti. Grazie a tutti voi, che siete qui per me e accanto a me" ha detto la volontaria dopo la cena.Da sinistra il sindaco di Oggiono Roberto Paolo Ferrari, Angelo Onesti, Annalisa Comiil sindaco di Annone Patrizio Sidoti e l'assessore di Oggiono Lamberto LiettiChi conosce bene Annalisa dice di vederla rinata grazie al volontariato: la donna si è infatti dedicata ad aiutare la Pro Loco per il Fierone, a servire ai tavoli durante la festa di Imberido, a vestire i panni di diversi personaggi durante le letture integrali delle opere letterarie più note, a preparare da mangiare per il Gruppo vocale Incanto di Dolzago con l'associazione Brianza Nostra o per la mensa dei bambini durante l'oratorio estivo. La "Signora dei compiti", come la chiamano i ragazzi del doposcuola, ha saputo farsi amare da tutti in pochi anni, grazie alla sua grande generosità.Contributo fotografico di Cornelia Redaelli

Annone: pronte le travi del nuovo ponte. A breve saranno assemblate, poi montate

Mar, 19/03/2019 - 15:52
Sono arrivate ad Annone le componenti metalliche del nuovo ponte in fase di realizzazione sulla SS36. Si tratta di due grosse parti delle travi da 45 metri l’una che andranno a costituire le ossa del nuovo cavalcavia al chilometro 42 della superstrada. Già dalla scorsa settimana il materiale ha iniziato a confluire presso l’area di cantiere aperta nella piazzola a margine dell'arteria, in località Tassera, di fronte all’ingresso verso l’impianto di compostaggio.I manufatti provengono da Crema, dove sono stati forgiati e poi trasportati fino ad Annone tramite diverse consegne fino a ieri, lunedì 18 marzo. Si tratta di strutture piuttosto ingombranti, visibili agli utenti in transito sulla statale.Una carpenteria di Sorico comincerà nei prossimi giorni i lavori di assemblaggio. Una volta pronte verranno posizionate sopra le spalle del ponte attraverso delle gru. Come già annunciato da Anas in occasione della visita al cantiere del Ministro Danilo Toninelli, per la posa delle grosse travi occorrerà chiudere l’arteria stradale per due notti e altrettante mattine. La data non è ancora stata fissata, ma i lavori dovranno terminare entro il 30 aprile così come aveva ribadito una manciata di settimane fa Anas. Quanto al cantiere invece, è stato gettato il cemento anche sulla spalla del lato annonese.

Cremella: vendita di riso benefica con gli Amici di Don Giuseppe

Mar, 19/03/2019 - 15:20
Continua la vendita di generi alimentari da parte dei volontari dell'associazione "Amici di Don Giuseppe" di Cremella. Lo scorso weekend è stato il turno del riso da un'azienda biologica del Pavese che gli aderenti al gruppo hanno venduto per tutta la giornata nel centro del paese, sabato in piazza Salvo D'Acquisto di fronte alla caserma dei Carabinieri e domenica di fronte alla chiesa. Nata nel 2000, subito dopo la scomparsa di Don Giuseppe Minetti, parroco di Cremella per più di quindici anni, dal 1976 al 1991, l'associazione nacque spontaneamente e riunisce tuttora "quel gruppo di giovani che Don Giuseppe aveva cresciuto e per i quali era stato guida, amico e che avevano avuto la grande occasione di condividere con lui una delle fasi più importanti della vita, quella in cui si gettano le fondamenta per costruire il proprio futuro di uomini e di donne". L'obiettivo era "di conservare il ricordo del sacerdote, preservandolo dalle spesso inevitabili ragnatele del tempo che passa e continuando a mantenere viva la ricchezza delle relazioni e degli impegni che Don Giuseppe aveva sostenuto, il tutto con lo sguardo "in alto" come Don Giuseppe aveva fatto per tutta la sua vita". I volontari dell'associazione ''Amici di Don Giuseppe''In quegli anni di lutto e di speranza "si pensò così ad una associazione che, alimentata da quote volontariamente versate ogni anno, e da iniziative concrete, potesse sostenere i progetti e le realtà cui Don Giuseppe era particolarmente legato". Come le Suore della Bernaga di Perego o il Centro Aiuto alla Vita Mangiagalli di Milano o l'asilo Kramer di Cremella o i Missionari della Consolata o la comunità pastorale. "Accanto a questo si consolidò poi anche l'idea di incontrarsi per momenti di riflessione e preghiera proprio pensando a Don Giuseppe che era stato uomo e sacerdote di grande spiritualità". La carità è fin dagli inizi una delle due direttrici lungo cui si muove l'associazione cremellese che "negli anni ha proposto tante iniziative caritative, nella maggior parte dei casi all'interno della parrocchia di Cremella, e il cui ricavato è stato una piccola goccia nel mare delle tante necessità e delle tante povertà che ci circondano". L'altra è sicuramente la fede cristiana: "se dobbiamo pensare alla vera ricchezza che l'associazione ha creato non si può che pensare al tempo di quei giovani poi diventati adulti...tempo sottratto al correre quotidiano e alla frenesia e che, anche nella semplicità di una vendita benefica, ha consentito e consente di riandare con la mente e con il cuore a Don Giuseppe, agli anni di formazione, ritrovando un po' di quel fermento e togliendo un po' di polvere....proprio perché come ci insegna il Vangelo "...c'è più gioia nel dare che nel ricevere". Per questo anche nei prossimi mesi continuerà la vendita di mele, arance, riso e patate con la guida delle parole redatte da Don Giuseppe nel suo testamento spirituale. "Benedirò il Signore in ogni tempo sulla mi bocca sempre la Sua lode. Questo per grazia di Dio l'atteggiamento interiore con cui sto vedendo tutta la mia vita e prego che, per misericordia infinita del Signore, possa questa lode continuare per sempre, nell'eternità".

Costa: gara di pesca con 27 partecipanti al Colombaio

Mar, 19/03/2019 - 12:50
Il maltempo di domenica 17 marzo ha un pò scoraggiato i pescatori. I 27 iscritti alla gara di pesca dell’Asd Pescatori di Costa Masnaga hanno ugualmente avuto l’occasione di divertirsi. Si sono ritrovati di buon mattino presso il Colombaio e hanno iniziato a pescare i 100 chili di trote immesse nel torrente Bevera. Al termine, è stata aggiornata la classifica con Cristian Maggi al primo posto (28 pesci pescati), seguito da Daniel De Paoli (25 pesci) e da Marco Cristinelli (21 pesci). Hanno seguiti Riccardo Canali (16 pesci), Fabrizio Pozzi (16 pesci ma con un peso inferiore). La prossima gara in agenda è per domenica 31 marzo. La quota di iscrizione, che si raccoglie sul posto a partire dalle 8 e comprende un panino e una bibita, è di 25 euro per gli adulti e 15 euro per i ragazzi sotto i 16 anni. Per partecipare è necessario essere in regola con la licenza e la tessera Fipas.

Cesana: festa dei bambini ai loro papà con giochi e cena

Mar, 19/03/2019 - 12:48
Cesana Brianza ha festeggiato in anticipo i suoi papà dedicandogli un intero fine settimana con una serie di appuntamenti. Presso la biblioteca il comune, in collaborazione con la cooperativa Sineresi, ha organizzato un pomeriggio di laboratori nei quali i figli hanno creato con i papà le “teste d’erba”. Nel pomeriggio, poi, con la parrocchia dei Santi Fermo e Rustico, si è tenuta una messa animata dai papà che hanno svolto il ruolo dei chierichetti. Al termine, si sono ritrovati tutti in oratorio per una cena a base di pizzoccheri e, a seguire, una serie di giochi tra papà e figli.Si sono tenute una gara di sommelier e una gara di travestimenti, che si è conclusa con un estrazione con premio delle uova di Pasqua enormi. E per concludere in bellezza questi giorni intensi, sono stati addolciti tutti i presenti con una serie di torte.

Risposta al cittadino di Colle Brianza arrabbiato

Mar, 19/03/2019 - 09:51
Al Cittadino di Colle Brianza arrabbiato per i sacchi della spazzatura abbandonati ai bordi della strada, vorrei dire che, dopo molti anni, ho capito che queste persone ( avendo avuto modo di coglierne in flagrante alcune) che insozzano la nostra bella Brianza hanno dei gravi problemi psicologici; sono persone frustrate , sono dei falliti nella vita e si sentono appagati solo quando fanno delle azioni contro la natura, contro la morale civica e, violando i codici del convivere civile, si sentono "realizzati".In sostanza sono dei poveracci che dovrebbero essere curati nelle case di cura mentale.In fondo mi fanno pena perchè non sanno quello che fanno.Lordare l'ambiente è come danneggiare la propria casa e, di conseguenza, se stessi e il futuro dei loro nipoti.Cordialmente

Casatenovo: il 30 grande raccolta viveri con Omg e oratori

Mar, 19/03/2019 - 09:13
Si terrà sabato prossimo, 30 marzo, la grande raccolta viveri organizzata dall'Operazione Mato Grosso in collaborazione con i ragazzi degli oratori casatesi.Un'iniziativa ormai tradizionale, pensata per aiutare i poveri delle missioni in Perù, in cui operano molti volontari casatesi."Passeremo per tutte le case di Casatenovo e raccoglieremo viveri a lunga conservazione come pasta, riso, olio, alimenti per bambini, scatolame, zucchero" hanno spiegato i volontari. "Per chiunque volesse contribuire, anche se non fosse di Casatenovo, è possibile contattarci ai numero indicati nel volantino. Chi non dovesse essere in casa al momento del nostro passaggio, potrà portare i viveri presso l'oratorio di Galgiana, dove saremo presenti per tutta la giornata di sabato".

Annone: Laura Bartesaghi replica all'ex collega Marco Longoni

Mar, 19/03/2019 - 09:04
L'assessore Laura Bartesaghi"Rimango perplessa di fronte alle dichiarazioni rese dal mio ex collega Marco Longoni in merito alla pericolosità di riproporre Patrizio Sidoti quale candidato Sindaco, descrivendo il gruppo Impegno Solidarietà Futuro come un insieme di piccoli vassalli, sempre pronti a consegnare il potere nelle mani del suo storico feudatario". Con queste parole l'assessore al bilancio Laura Bartesaghi prova a rispondere alle recenti dichiarazioni del suo compagno di squadra che, nell'ultima settimana, ha scelto di unirsi con Federica Bartesaghi, attuale consigliera di minoranza, per formare un nuovo gruppo (Annone nel cuore) in vista delle prossime elezioni amministrative. L'ex capogruppo di maggioranza ha infatti rassegnato le dimissioni perché riteneva essere venuta meno la voglia di rinnovamento all'interno del gruppo di cui ha fatto parte per un decennio. "Non posso che discostarmi da questa narrazione dei fatti, poiché in questi anni di collaborazione con la mia lista di appartenenza non ho visto nulla di questa tendenza a delegare nelle mani del Sindaco ogni sorta di responsabilità e decisione, anzi, ho sempre apprezzato il lavoro di gruppo e le quotidiane occasioni di confronto tra di noi. Non condivido nemmeno la triste metafora del baobab in mezzo al deserto, poiché mi ritengo in prima persona l'esempio dell'esatto opposto: entrai in questa lista cinque anni fa, con 19 anni e nessun bagaglio alle spalle, oggi mi ritrovo con un'esperienza da consigliere comunale, prima, e da assessore poi, che mi hanno permesso di acquisire conoscenze e maggiore consapevolezza sull'incarico che sto tutt'ora rivestendo". Emerge anche altro dalle parole dell'assessore, ovvero il fatto che alla stessa fosse stata proposta la candidatura a sindaco, impegno a cui ha preferito rinunciare per ragioni legate al suo futuro professionale. "La fiducia nei miei confronti è stata tale da essere stata una delle prime persone a cui è giunta la proposta di candidarsi come primo cittadino, che ho amaramente rifiutato, per il fatto di non sapere con esattezza quali saranno i risvolti della mia carriera professionale nel prossimo futuro e, quindi, se avrò a disposizione tempo sufficiente per ricoprire tale incarico" ha proseguito Laura Bartesaghi. "Racconto tutto questo non per autoelogiarmi, ma per far comprendere come nel mio gruppo la voglia aprirsi a nuove prospettive non manchi, tuttavia vogliamo che la nostra sia una lista seria e credibile, in cui prima del sesso e dell'età, quello che conta è l'impegno, la costanza e la serietà di chi si propone a vario titolo come candidato in lista. Non posso quindi che ringraziare Patrizio per aver voluto rinnovare il suo impegno, una volta compreso che senza la sua presenza l'intero progetto politico che abbiamo portato avanti in questi anni, e sul quale vogliamo proseguire, sarebbe andato perduto". Infine, l'affondo diretto al suo ex collega: "sono anche curiosa di scoprire qual è la proposta di rinnovamento che la lista avversaria ha preannunciato, partendo da questa considerazione personale: proporre volti nuovi non è un rinnovamento, ma solo un ricambio, per me rinnovare significa proporre nuove idee e nuovi progetti".

CERCASI AUTISTA/OPERAIO CON PATENTE C

Mar, 19/03/2019 - 08:52
Tempjob - Agenzia per il Lavoro seleziona per azienda clienteAutista/Operaio CON PATENTE CRequisiti:Licenza media superiore, esperienza pregressa in produzioneCarico e scarico in magazzino e consegneInserimento in somministrazione di 2 mesi Zona di lavoro MISSAGLIAe-mail: lecco@tempjob.it; tel: 0341-243667L'annuncio è rivolto a personale ambosesso in riferimento al D. Lgs. 198/2006.Il Titolare, Tempjob . - Agenzia per il Lavoro sede Via Bergamo 32/F - 24035 Curno (BG) , La informa che il trattamento dei dati personali forniti avverrà mediante strumenti manuali, informatici e telematici. Si invitano i candidati a trasmettere esclusivamente dati necessari a valutare il proprio profilo professionale e a non inviare dati particolari e/o sensibili. I Dati saranno trattati dal personale di Tempjob e potranno essere comunicati, con profilo anonimo, agli Utilizzatori, interessati ad avvalersi della Sua attività lavorativa. I Dati non saranno diffusi.Per conoscere le modalità di esercizio dei diritti che Le sono conferiti ed avere ulteriori informazioni consulti la Privacy Policy all'indirizzo: http://www.tempjob.it/privacy-e-cookies/ e a leggere l'informativa sulla privacy (art.13,regolamento UE 679/2016). Aut. Min. 00000005.22/01/2018

Missaglia: l'uliveto sociale a C.na Selvatico si amplia. Nuovi eventi con le associazioni

Mar, 19/03/2019 - 08:38
Simone Pulici di Cascina SelvaticoE' arrivata alla sua terza edizione la campagna "Adotta un ulivo" promossa da Cascina Selvatico di Valle Santa Croce a Missaglia con il gruppo Olivocoltori di Perledo che anche quest'anno hanno lanciato l'iniziativa coinvolgendo nuovi soggetti sociali e nuove associazioni. Il fine è in generale quello di ampliare ed estendere l'uliveto sociale già esistente sui terrazzamenti della cascina con l'obiettivo di raggiungere il numero prefissato di 500 ulivi entro la fine del 2019 e per poterlo perseguire sono state programmate tre giornate in cui avverrà la piantumazione ad opere dei nuovi intestatari. Dopo la partecipazione nella campagna da parte di Aido nel 2017 e di 2000 per te nel 2019, il primo appuntamento che segnerà il passaggio di testimone a nuove associazioni per portare avanti la realizzazione dell'uliveto sociale si svolgerà nella giornata di domenica 24 marzo e vedrà coinvolti per la prima volta il CAI di Missaglia e il gruppo Alpini di Missaglia. Dopo una breve camminate per i sentieri e le aree della Valle Santa Croce, i membri delle due associazioni e tutti coloro che vorranno prendere parte all'evento saranno invitati presso Cascina Selvatico per condividere insieme ad amici e parenti il pranzo a base della tradizionale polenta e per poi assistere e contribuire alla piantumazione effettiva delle nuove piante. Oltre allo scopo di allargare progressivamente l'area dedicata alla coltivazione degli ulivi, i fondi raccolti per coadiuvare l'organizzazione della giornata e dell'evento nel suo complesso verranno anche utilizzati per finanziare la nuova sede del CAI che da quest'anno si sposterà nella ex casa del custode alle scuole medie di Missaglia a seguito dell'accordo siglato con il Comune. Durante la giornata si stima che verranno piantati circa 24 ulivi e la partecipazione di tutti per il buon svolgimento dell'evento è gradita e incentivata nell'ottica di rafforzare e consolidare quella che ormai si sta sempre più configurando come una tradizione e un appuntamento di grande rilevanza sociale per molte associazioni del paese. Alcune immagini delle precedenti edizioni dell'iniziativa a Cascina SelvaticoNell'agenda della Cascina Selvatico sono previsti poi altri due appuntamenti per la realizzazione dell'uliveto sociale che si svolgeranno sabato 18 maggio e domenica 9 giugno, in cui le nuove piante saranno sponsorizzate rispettivamente dalla Croce Bianca di Merate-Missaglia e dall'associazione nazionale NAEVUS Italia che si occupa della ricerca per il nevo melanocitico congenito gigante che colpisce soprattutto i bambini. In entrambe le giornate il ritrovo per tutti i partecipanti sarà alle ore 14 presso piazza Libertà a Missaglia per poi raggiungere la Cascina e dare il via alla piantumazione che consisterà di 66 ulivi per la giornata del 18 maggio e di 37 ulivi invece per la giornata del 9 giugno. "L'obiettivo che ci siamo prefissati è quello di raggiungere il numero effettivo di 500 ulivi piantati entro la fine dell'anno ma se tutte le manifestazioni procederanno nel modo previsto si potrebbe anche raggiungere il numero di 520 piante. Se si pensa che nel maggio del 2017 il nostro scopo era quello di promuovere la realizzazione di 350 piante, i risultati ottenuti fino ad adesso sono sicuramente andati oltre le nostre aspettative in modo positivo. L'iniziativa adotta un ulivo permette ogni anno ad una nuova associazione del paese di Missaglia di prendere in cura un certo numero di piante per poi distribuirle in adozione in collaborazione con le famiglie e i bambini che vorranno prendere parte alle diverse giornate, e oltre a costituire un'opportunità per tutti i gruppi di far conoscere il proprio ruolo e i propri servizi alla collettività è anche un momento simbolico di condivisione della solidarietà sottesa a tutte le associazioni sponsorizzatrici. Nel corso dell'anno, infatti, è prevista l'adozione di nuovi ulivi da parte della Protezione Civile del Parco del Curone, del coro Brianza, di Avis e di Legambiente e non possiamo che essere orgogliosi di poter assistere a un progressivo ampliamento di questo uliveto sociale" ha precisato Simone Pulici di Cascina Selvatico per invitare alla partecipazione alla campagna sociale e al coinvolgimento alle diverse iniziative proposte nel corso dell'anno.

Oggiono: 200 studenti delle primarie per i giochi campestri riempiono il De Coubertin

Lun, 18/03/2019 - 22:57
Quasi 200 bambini hanno riempito il centro sportivo De Coubertin di Oggiono. Nella mattinata di sabato 16 marzo, il campo, a partire dalle 9, si è riempito degli alunni che frequentano le cinque scuole primarie che fanno parte dell'istituto comprensivo di Oggiono: Diaz e Salvo D'acquisto di Oggiono, Milite ignoto di Annone Brianza, le primarie di Dolzago ed Ello, a cui si è aggiunta la scuola paritaria Madonnina del Duomo, ex Molinatto. Gli studenti del liceo scientifico sportivo del BacheletÈ stata una bella mattinata di sport che ha visto coinvolte le classi di terza, quarta e quinta di ogni istituto. Ciascun bambino ha avuto la possibilità di iscriversi alle gare di velocità, salto in lungo e lancio del vortex. A fare da arbitri sono stati invece presenti gli studenti delle classi terze del liceo ad indirizzo sportivo del Bachelet. Intorno alle 12, i bambini e i genitori si sono radunati attorno al podio per assistere all'atteso momento delle premiazioni. La maestra Daniela Corti, referente del progetto, ha voluto esprimere alcuni ringraziamenti al comitato genitori che, come ogni anno, ha offerto la propria disponibilità nell'organizzazione dell'evento e ai genitori che hanno accompagnato i bambini, all'amministrazione comunale per aver concesso lo spazio, ai ragazzi del liceo scientifico ad indirizzo sportivo dell'istituto Bachelet per il contributo durante le gare, la scuola del Molinatto che ha accettato l'invito e, naturalmente, tutti i bambini che hanno accettato la sfida. Tutti sono rientrati a casa con il sorriso dopo una mattinata all'aria aperta e alcuni di loro hanno stretto al collo le agognate medaglie.[GALLERYCENTRALE]VortexClassi terze maschi1 - Leonardo Buzzi (Diaz)2 - Riccardo Molteni (Salvo d'Acquisto)3 - Sohaib Moutaharrik (Diaz)Classi terze femmine 1 - Giorgia Percassi (Salvo d'Acquisto)2 - Rachele Malattia (Madonnina del Duomo)3 - Luna Carvelli (Annone)Classi quarte maschi 1 - Bali Berisha (Dolzago)2 - Omar Meghoui (Diaz)3 - Giorgio Salvatore Pagana Sgalli (Dolzago)Classi quarte femmine 1 - Matilde Ruggeri (Ello)2 - Giada Rota (Dolzago)3 - Yaghur Sozen (Annone)Classi quinte maschi1 - Samuele Perrone (Salvo d'Acquisto)1 - Cristian Gaddi (Annone)2 - Daniele Galli (Annone)3 - Matteo Benini (Annone)Classi quinte femmine1 - Sofia Civillini (Dolzago)2 - Lucrezia Civillini (Ello)3 - Luana Croce (Diaz)Lungo Classi terze maschi 1 - Nicolò Maggioni (Madonnina del Duomo)1 - Marco Manganaro (Diaz)2 - Marco Fagioli (Diaz)3 - Giovanni Maggi (Ello)Classi terze femmine1 - Andrea Cascaval (Annone)2 - Rebecca Maggi (Diaz)3 - Margherita Nicali (Madonnina del Duomo)Classi quarte maschi 1 - Leonardo Milesi (Ello)2 - Andrea Colombo (Madonnina del Duomo)3 - Matteo Maggioni (Madonnina del Duomo)Classi quarte femmine1 - Bianca Montanelli (Madonnina del Duomo)2 - Aurora Flauto (Salvo d'Acquisto)3 - Matilde Ostidich (Ello)Classi quinte maschi 1 - Cristian Bertacchi (Dolzago)2 - Pietro Stacchini (Madonnina del Duomo)3 - Loris Iemma (Dolzago)Classi quinte femmine1 - Laura Gerosa (Ello)2 - Giulia Vicini (Ello)3 - Alessandra Galli (Annone)Velocità Classi terze maschi1 - Yassir Maddaoui (Diaz)2 - Brando Aldeghi (Diaz)3 - Marco Fagioli (Diaz)Classi terze femmine 1 - Valentina Canella (Madonnina del Duomo)2 - Vittoria Rondalli (Madonnina del Duomo)3 - Rebecca Maggi (Diaz)Classi quarte maschi1 - Leonardo Milesi (Ello)2 - Bali Berisha (Dolzago)3 - Matteo Maggioni (Madonnina del Duomo)Classi quarte femmine 1 - Bianca Montanelli (Madonnina del Duomo) 2 - Marta Mazzoleni (Diaz)3 - Aurora Flauto (Salvo D'Acquisto)Classi quinte maschi1 - Cristian Bertacchi (Dolzago)1 - Cristian Gaddi (Annone)2 - Pietro Stacchini (Madonnina del Duomo)3 - Francesco Pellegatta (Annone)Classi quinte femmine1 - Laura Gerosa (Ello)2 - Alessandra Galli (Annone)3 - Giulia Vicini (Ello)

Sirtori: volontari e Comune in campo alla giornata ecologica

Lun, 18/03/2019 - 20:52
Da vent'anni il comune di Sirtori organizza la Giornata Ecologica, che questa domenica ha coinvolto circa 90 persone tra adulti e bambini, sensibilizzati dalla collaborazione con la Polisportiva Sirtorese. "Sulle strade statali abbiamo trovato molti rifiuti, mentre ce ne erano meno nelle zone interne: ci fa piacere perché significa che il paese è più pulito. Abbiamo però trovato di tutto: aspirapolvere, raccoglibriciole, bottiglie di vetro, gratta e vinci, mozziconi di sigarette. La nostra iniziativa si allinea quindi con lo sciopero contro il riscaldamento globale del 15 marzo, poiché segue la stessa direzione: oggi è stato estremamente positivo poter ripetere l'evento e avere più persone del solito con noi'' ha detto il sindaco Davide Maggioni. ''Grazie dapprima a tutti i volontari dell'associazione AVES, che gestisce la piattaforma ecologica e con cui organizziamo ogni anno la giornata. Un grazie va naturalmente anche ai cittadini, che accolgono l'invito a prendere parte a questa bella iniziativa: quest'anno abbiamo anche piantato coi bambini un castagno al posto di uno che era morto in via Arnigò, presso la sede dell'Associazione Anziani e del Gruppo Alpini di Sirtori. L'idea di coinvolgerli sottende ad alimentare in loro l'attenzione non solo per la pulizia del paese, ma anche verso la natura, che va accudita perché è generosa e ci regalerà i suoi frutti. Infine, grazie ai volontari dell'oratorio, che ci preparano il pranzo ogni anno" ha concluso Maggioni.

Canottaggio: nuovo record per l'oggionese Daniele Stefanoni

Lun, 18/03/2019 - 20:46
Daniele StefanoniSi è conclusa ieri a Roma la due giorni di indoor rowing italiano, ovvero di canottaggio da palestra, e l'atleta paralimpico Daniele Stefanoni, presidente dell'Oggiono Kayak Team, ha centrato ancora una volta un grande obiettivo. In occasione dei C2 Open Indoor Championships, l'oggionese ha partecipato con la Canottieri Aniene, stabilendo il primato mondiale della categoria PR2 con 7.12. "A causa della mia diversa abilità, gareggio solo con braccia e busto. Gli ultimi anni sono stati forieri di grandi traguardi a livello mondiale, quindi non posso che essere ancora una volta estremamente soddisfatto di questo risultato" ha detto l'atleta, che da anni conquista premi sempre più prestigiosi, dimostrando che gli incidenti non possono fermare la tenacia e il coraggio dei campioni.

Pagine