Tu sei qui

Accesso civico

Inviato da Maurizio Rizzo il Lun, 06/01/2014 - 22:44

ACCESSO AGLI ATTI
L’accesso agli atti si configura secondo tre diverse tipologie:

L’accesso civico generalizzato si configura come diritto a titolarità diffusa. Esso, fatte salve le limitazioni di cui ai successivi articoli, può essere attivato “da chiunque”, non è sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente (comma 3) e “non richiede motivazione”.
L’accesso civico (semplice, o non generalizzato), disciplinato dall’art. 5, comma 1 del d.lgs n. 33/2013, modificato dal d.lgs n. 97/2016, è circoscritto ai soli atti, documenti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione. Esso può essere attivato da chiunque richieda di accedere ai documenti, dati e informazioni non pubblicati per inadempienza degli obblighi di pubblicazione imposti dalla legge
L’accesso documentale ex l. 241/90 ha la finalità di porre i soggetti interessati in grado di esercitare al meglio le facoltà - partecipative e/o oppositive e difensive – che l'ordinamento attribuisce loro a tutela delle posizioni giuridiche qualificate di cui sono titolari. Esso può essere attivato solo da coloro che dimostrano di possedere un «interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso».

ACCESSO CIVICO
Ai sensi del comma 3 dell’art. 5 del d. lgs. n. 33/2013 l’istanza può essere trasmessa

a mezzo posta, fax o direttamente presso gli uffici indicati dall’art. 5, comma 3, del d. lgs. n. 33/2013. Nel caso in cui la richiesta di accesso civico non sia sottoscritta dall’interessato in presenza del DSGA, essa deve essere sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, che va inserita nel fascicolo (cfr. art. 38, commi 1 e 3, del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445).
Per via telematica secondo le modalità previste dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 recante il «Codice dell’amministrazione digitale». Pertanto, ai sensi dell’art. 65 del CAD, le istanze presentate per via telematica alle pubbliche amministrazioni e ai gestori dei servizi pubblici sono valide se: a. sottoscritte mediante la firma digitale o la firma elettronica qualificata; b. l’istante è identificato attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), nonché carta di identità elettronica o la carta nazionale dei servizi; c. sono sottoscritte e presentate unitamente alla copia del documento d’identità; d. trasmesse dall’istante mediante la propria casella di posta elettronica certificata.

RECAPITI PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE
A mezzo posta o direttamente presso gli Uffici, inoltrate a:
Dirigente Scolastico del Istituto diIstruzione Secondaria Superiore "A.Greppi"
Via dei mille ,27
Monticello Brianza (LC)
Per via telematica:
tramite PEC all'indirizzo:lcis007008@pec.istruzione.it

REGOLAMENTO
Regolamento in pdf (in fase di approvazione)
Il regolamento viene pubblicato per determina dirigenziale in attesa di ratifica del Consiglio d'Istituto.
Download

MODULI DI ISTANZA
Modulo per l'accesso civico
Download

RESPONSABILE
Il responsabile dell’ U.R.P. è:
Dott.ssa Delia Campanelli

Il titolare del potere di accesso è
il Dirigente Scolastico Prof. Anna Maria Beretta

Il titolare del potere sostitutivo è il
Dirigente dell’Ambito Territoriale U.S.R. LOMBARDIA Dott.ssa Delia Campanelli

REGISTRO DELLE ISTANZE PRESENTATE
Visualizza il registro
Alla data odierna non sono state presentate istanze.