Gusmeroli tra le prime nove studentesse di lingue in Italia

Inviato da Maurizio Rizzo il Mer, 21/02/2018 - 10:27

 

La studente dell'Istituto di Monticello Brianza si è classificata al nono posto nelle finali nazionali di Urbino“


Giovedì 15 e venerdì 16 febbraio Elisa Gusmeroli, accompagnata ad Urbino dalla sua insegnante di tedesco, la professoressa Daniela Mandelli, ha partecipato alle finali del Campionato nazionale delle lingua, promosso dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali: Storia, Culture, Lingue, Letterature, Arti, Media e dal Corso di Laurea in Lingue e Culture Straniere dell’Università di Urbino Carlo Bo, sotto il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche e del Comune di Urbino, con il supporto tecnologico del Centro Linguistico d’Ateneo e con la collaborazione dell’ERSU. Tale competizione è stata riconosciuta nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze per l’a.s.2017/2018.

Il CNDL viene indetto ogni anno dall'Università di Urbino ed è indirizzato agli studenti dell'ultimo anno di corso di tutte le scuole superiori. Il campionato mira a selezionare i 30 studenti con le migliori competenze linguistiche a livello B2/C1 (quadro di riferimento europeo) nelle lingue, inglese, francese, tedesco e spagnolo. Gli studenti selezionati  tramite il test online svolto a scuola nel mese di novembre si sfideranno nella fase finale ad Urbino il 15 e 16 febbraio 2018, da cui usciranno i vincitori per ogni lingua.

L’esperienza ad Urbino è stata, per Elisa, estremamente positiva oltre che emozionante: «Ho avuto la possibilità di confrontarmi con coetanei provenienti da tutt’Italia in una prova inerente ad una delle lingue straniere che studio, il tedesco e di trascorrere due giornate in una delle più belle città d’ Italia.
Il giovedì sono stata impegnata nella semifinale composta da due prove: una orale e una a computer. La prova orale consisteva nel descrivere una foto e nel rispondere ad alcune domande poste da due professoresse madrelingua, la prova a computer consisteva in un test a crocette con 20 domande sulla grammatica o su modi di dire tedeschi. Il punteggio finale delle due prove avrebbe decretato chi di noi sarebbe passato in finale. Sebbene non me l’aspettassi, sono riuscita ad entrare nella rosa dei finalisti. Ero contentissima per questo risultato inaspettato e, il giorno seguente, ho cercato di dare il massimo.
La finale consisteva nello scrivere un testo utilizzando otto delle undici parole proposte. Si poteva scrivere un testo di qualsiasi tipo che sarebbe poi stato valutato per contenuto, creatività e correttezza grammaticale. Il risultato sarebbe stato sommato ai punteggi delle prove del giorno precedente.
Sono molto soddisfatta del risultato finale, sono arrivata nona in tutt’Italia, un risultato molto importante per me.
L’esperienza è stata estremamente positiva anche perchè, stando a contatto con gli altri partecipanti, sono riuscita a instaurare nuove amicizie che spero di poter mantenere».

Relazione con la stampa: 
Prof.sse Annarosa Besana e Rossella Gattinoni