4 ragazzi presentano un video prodotto per valorizzare il paese di Missaglia

Inviato da Maurizio Rizzo il Gio, 27/09/2018 - 14:13

I ragazzi che hanno presentato il loro lavoroHanno realizzato un video sul loro comune di residenza, Missaglia, per esaltarne gli aspetti storico-turistici più significativi. Martedì sera in consiglio comunale, quattro alunni dell'istituto superiore Greppi (classe 4IA) hanno presentato il lavoro svolto lo scorso anno scolastico nell'ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro. 
A presentarli all'assise è stato il sindaco Bruno Crippa al quale i ragazzi dell'indirizzo informatico Alessandro Manenti, Gabriele Sormani, Giovanni Casiraghi, Alessandro Caia e Alessandro Brigato - residenti fra Missaglia e Maresso - avevano indirizzato una missiva anticipandogli il desiderio di far conoscere la propria iniziativa, il cui scopo è quello di valorizzare il proprio paese.I quattro giovani si sono così seduti al tavolo del consiglio, proiettando il file in power-point prodotto. Partendo dall'origine del nome Missaglia e sintetizzando la storia del comune, gli alunni del Greppi si sono concentrati sui personaggi più illustri che hanno vissuto in paese: dal calciatore di Serie A Pierluigi Casiraghi - ospite la scorsa settimana in oratorio - a Ernesto Teodoro Moneta, unico premio Nobel per la pace italiano che trascorse gli ultimi anni della propria esistenza a Contra, di cui fu anche sindaco. 

E poi ancora i luoghi più significativi come la basilica di San Vittore, Villa Sormani, il monumento ai caduti presente in Piazza Libertà, il monastero della Misericordia e la cappella della famiglia Moneta presso il cimitero. Il lavoro, realizzato interamente in lingua inglese, si compone di alcuni video girati dai ragazzi stessi nei quali vengono presentate ''sul campo'' le peculiarità del territorio missagliese, rendendo il prodotto ancora più coinvolgente.
Un applauso ha chiuso la breve ma apprezzata presentazione, con il sindaco Crippa che si è complimentato con i ragazzi per l'impegno profuso. ''Abbiamo sempre bisogno di rilanciare il nostro paese, anche in chiave turistica'' ha detto.L'assessore Paolo Redaelli ha invece voluto omaggiarli di un libro su Arduino, la nota piattaforma hardware composta da una serie di schede elettroniche dotate di un microcontrollore, ideata e sviluppata da alcuni membri dell'Interaction Design Institute di Ivrea come strumento per la prototipazione rapida e per scopi hobbistici, didattici e professionali.
G.C.
 

Relazione con la stampa: 
Prof.sse Annarosa Besana e Rossella Gattinoni