Tu sei qui

CasateOnLine

Abbonamento a feed CasateOnLine
Casate Online
Aggiornato: 16 min 47 sec fa

Meteo: la pioggia 'registrata' dalle centraline della provincia. Intensità massima a Barzago a mezzanotte con 228 litri su mq

48 min 57 sec fa
Con intensità diverse, in alcune zone più forti tra mezzanotte e le due e in altre, specie nella parte bassa della provincia, tra le 9 e le 10 di questa mattina, il temporale che si è scatenato ha causato qualche allagamento temporaneo della sede stradale, la caduta di piante e arbusti, interventi dei vigili del fuoco e un abbassamento delle temperature di diversi gradi che ha dato respiro dalla cappa che da giorni opprimeva la provincia. Per quanto riguarda il meratese le cinque centraline posizionate sul territorio hanno registrato precipitazioni tra i 46,2 mm di Santa Maria ai 56,4 di Rovagnate fino ai 55,4 di Cernusco. La postazione di Giovanni Zardoni aveva raggiunto il record nel 2014 con 279.7 mm di pioggia caduti nel mese di luglio (ad oggi siamo a 185,9) mentre l'anno più siccitoso era stato il 2017 con soli 76,2 mm. L'intensità massima (che è un dato che dà l'idea della forza del fenomeno temporalesco al momento della registrazione) è stata nella notte poco prima delle 2 ad Albareda, frazione di Rovagnate, con 215mm/orari pari a 215 litri su metro quadrato. A Barzago oggi sono caduti complessivamente 71,4 mm di pioggia con un'intensità massima di 228 litri su metro quadrato raggiunta poco dopo la mezzanotte. Decisamente più moderate invece le precipitazioni a Cortenuova di Monticello.Le centraline di Galbiate e sul Monte Cornizzolo hanno registrato la massima intensità di precipitazioni: la prima attorno all'una ha segnato 239,8 litri per metro quadrato mentre la seconda ben 256,8 alla medesima ora. La pioggia si è riversata anche sul lecchese con "quantità" diverse. I minimi sono stati a Dervio con soli 16,3 mm caduti oggi e ai Piani di Bobbio (15,2 mm) mentre i massimi sul Cornizzolo (70,4 mm), Galbiate (68), Olginate (67), Garlate (62).Il sole è comunque tornato a splendere dalle prime ore del pomeriggio con un aumento delle temperature.

Missaglia: al giugno sportivo il torneo di volley della Croce Bianca

1 ora 34 sec fa
Sport, divertimento e solidarietà. Durante il giugno sportivo presso l'oratorio di Missaglia, si è svolto il consueto torneo di pallavolo organizzato dalla Croce Bianca di Missaglia - delegazione di Merate - in collaborazione con l'oratorio di Missaglia.Otto le squadre in campo, per un totale di una settantina di partecipanti, che si sono dati battaglia sui campi da volley dell'oratorio missagliese, tra bagher, palleggi e schiacciate. A trionfare sono stati gli atleti della "Old School", che hanno alzato al cielo la coppa del primo classificato e scritto il loro nome nell'albo d'oro del torneo, seguiti da "Best Company", secondi classificati, "Hakuna Matata", terzi classificati, e "Cobra-Cab", quarti classificati. Tra le altre squadre partecipanti anche "Volley 24", "I gatti di marmo", "Uno-Due-Tre-Uh-Ah" e "Mani di Ghisa".Il torneo è un appuntamento ormai tradizionale nell'estate missagliese, in grado di richiamare appassionati di volley piccoli e grandi, per passare insieme qualche serata di sport e divertimento. Il tutto per una buona causa. Come ogni anno, infatti, tutto il ricavato del torneo sarà devoluto all'associazione missagliese, per sostenere le attività della sezione.

Casatenovo: P.zza Mazzini chiusa ai mezzi di domenica e nei festivi fino a settembre

2 ore 58 min fa
Piazza Mazzini a CasatenovoPrenderà il via domani, domenica 22 luglio, la sperimentazione relativa alla chiusura al traffico di Piazza Mazzini a Casatenovo, dalle ore 12 alle 24. Un provvedimento deciso dall'amministrazione comunale e che si ripeterà ogni domenica e nei giorni festivi sino alla fine di settembre, quando si traccerà un bilancio dell'esperimento per decidere se confermarlo o meno in via definitiva.La chiusura della Piazza al passaggio dei veicoli e quindi anche alla sosta degli stessi, è il frutto di una proposta discussa all'interno della Consulta per la valorizzazione dei rioni e delle frazioni, poi presentata nelle assemblee di frazione e ai commercianti maggiormente interessati.''L'obiettivo è duplice: garantire un buon livello di sicurezza nei momenti di maggior affluenza di bambini e famiglie e allo stesso tempo permettere di vivere pienamente la piazza come luogo di incontro e socializzazione'' ha spiegato il presidente della Consulta, Gaetano Caldirola. ''La domenica è anche il giorno della settimana dove i ritmi sono meno frenetici, dove è possibile rallentare per dedicare più tempo a noi stessi e anche per imparare a muoversi di più a piedi a Casatenovo e nelle nostre belle frazioni. Questa prima sperimentazione terminerà a fine settembre, al termine del quale valuteremo, anche con i commercianti, se proseguire con lo stesso schema o proporre una differente chiusura della stessa. L'augurio è che tutti i cittadini possano apprezzare questa nuova modalità di vivere la piazza e che grazie alla maggior sicurezza si possa registrare una presenza ancora più importante e viva di quella attuale''.

Villa Greppi: cinema all'aperto con 'Rapsodia d'agosto'. 7 titoli

4 ore 5 min fa
Il giovane Karl Marx di Raoul Peck, Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh, Dogman di Matteo Garrone. E ancora, per citarne alcuni, Lazzaro felice di Alice Rohrwacher e My name is Adil di Adil Azzab. L'estate a Villa Greppi ha per protagonista il cinema di qualità: torna, infatti, la sempre apprezzata rassegna cinematografica Rapsodia d'Agosto, un cartellone di proiezioni sotto le stelle promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi, da Bloom e Bloomcinema. Una nuova edizione, quindi, per la kermesse che per un mese intero, precisamente dal 30 luglio al 27 agosto 2018, porta il grande cinema nel cortile delle Scuderie di Villa Greppi: una selezione di nove film, alternativamente in programma il lunedì e il giovedì sera, sempre alle 21.Ad aprire la rassegna sarà, lunedì 30 luglio, Il giovane Karl Marx di Raoul Peck, pellicola del 2017 incentrata sul rapporto fra Marx ed Engels a partire dal loro primo incontro sino al 1848, quando i due, neppure trentenni, terminano la stesura del Manifesto del Partito Comunista. Un film, questo, in cui il regista haitiano pone al centro il lavoro teorico e concentra il pensiero di Marx in un concetto unico: l'idea del conflitto.Giovedì 2 agosto la serata ha per protagonista il film premiato al Festival di Cannes di Alice Rohrwacher. Si tratta di Lazzaro felice, pellicola che racconta di una grande amicizia: quella tra i due giovani Lazzaro e Tancredi. In un'ambientazione agricola geograficamente imprecisata, i due, diversi tra loro, sono legati da un rapporto profondo, rimasto intatto nel tempo e nonostante le difficoltà.Si passa all'ultima fatica di Martin McDonagh lunedì 6 agosto, quando è la volta del film premiato a Venezia per la miglior sceneggiatura: Tre manifesti a Ebbing, Missouri. Frances McDormand veste i panni, qui, della madre di Angela, una ragazzina violentata e uccisa. Le indagini ristagnano e la donna, determinata a fare giustizia, commissiona tre manifesti pubblicitari per denunciare le responsabilità dei ritardi e il possibile insabbiamento delle prove: tre messaggi precisi, tutti diretti allo sceriffo di Ebbing.Giovedì 9 agosto si fa un salto nel '45, nella campagna ungherese: protagonista di Rapsodia è 1945 del regista ungherese Ferenc Török. È agosto e in un piccolo villaggio giunge una coppia sconosciuta di ebrei ortodossi, uno anziano e l'altro più giovane, insieme nel trascinare due misteriose casse di legno. Ispirato al racconto Homecoming dello scrittore Gábor T. Szántó, il film è una riflessione su Shoah, destini nazionali e universali ed egoismo dell'uomo.Si prosegue lunedì 13 con La casa sul mare di Robert Guediguian, film presentato al Festival di Venezia. Al centro della vicenda tre fratelli che si ritrovano all'indomani di un ictus che ha colpito il genitore: un'occasione per misurare la loro esistenza, la loro coscienza politica e quella sociale e fare i conti col proprio passato. Ma l'irruzione improvvisa di tre bambini, naufraghi sulle sponde del Mediterraneo, sconvolgerà la loro riflessione e segnerà un nuovo inizio.Giovedì 16 agosto è la volta di La terra dell'abbastanza di Damiano e Fabio D'Innocenzo: i due fratelli registi ci portano, qui, nella periferia romana, dove due ragazzi, Mirko e Manolo, investono e uccidono per sbaglio un pentito della mala, guadagnandosi la possibilità di entrare a farne parte. Un evento che segnerà un cambiamento radicale nelle loro vite.A quiet passion di Terence Davies è in cartellone, invece, per lunedì 20: una pellicola, questa, in cui il regista e sceneggiatore inglese immagina e dà forma a una biografia di Emily Dickinson evitando di cadere in cliché romantici ed esaltandone, invece, il coraggio, la fierezza, l'ardore, narrando le gioie e l'umorismo di una vita diversa da tutte.Film italiano premiato al Festival di Cannes quello fissato per il 23 agosto: si tratta di Dogman di Matteo Garrone, pellicola che conduce in una periferia sospesa tra metropoli e natura selvaggia e che ha per protagonista Marcello, uomo mite che dopo l'ennesima sopraffazione immaginerà una rivalsa dall'esito inaspettato. Un film potente, in cui emerge chiara la contrapposizione tra la gentilezza e la furia distruttrice, tra l'umanità e la bestialità.Si chiude lunedì 27 agosto, infine, con il film del regista marocchino Adil Azzab, quest'ultimo presente durante la proiezione (organizzata in collaborazione con le associazioni Progettomondo.Mlal, L'angolo Giro e Il Futuro). Si tratta di My name is Adil, pellicola incentrata sulla storia vera di Adil e che racconta la sua decisione, a soli 13 anni, di lasciare il Marocco per raggiugere il padre in Italia. Un cambiamento drastico, che porterà a un profondo senso di separazione dalle sue radici.INFORMAZIONI E BIGLIETTI - Tutte le proiezioni si terranno alle 21, presso le Scuderie di Villa Greppi, via Monte Grappa 21, Monticello Brianza (Lc). In caso di pioggia le proiezioni saranno annullate. Biglietti: intero 6 euro, ridotto per under 12 e over 65 4 euro. Per informazioni: Consorzio Villa Greppi Tel. 039 9207160, Bloom Tel. 039 623853.

Casatenovo: 34enne in manette per non aver rispettato gli obblighi di sorveglianza

4 ore 15 min fa
Avrebbe violato le misure restrittive che il tribunale aveva stabilito nei suoi confronti, e per questo motivo i carabinieri della stazione di Costa Masnaga venerdì pomeriggio lo hanno arrestato.Nicolas Morano, 34enne, era infatti sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. In sostanza non avrebbe dovuto lasciare Nibionno ma è stato invece trovato dai militari a Casatenovo mentre svolgeva mansioni di sorveglianza nel parcheggio di un centro commerciale.Arrestato, questa mattina è stato condotto presso il Tribunale di Lecco per il giudizio direttissimo a seguito del quale il giudice, nel convalidare l'arresto, ha fissato una nuova udienza per il prossimo mese di luglio, disponendo nei suoi confronti gli arresti domiciliari.

Costa: ''Il Lombardia Giovani'', gara di sabato annullata

4 ore 23 min fa
Che peccato!Tanti sforzi, tanto impegno, tanta voglia da parte dei ciclisti di correre: ma purtroppo ha vinto la pioggia! Un debutto sfortunato per la prima giornata della prima edizione de Il Lombardia Giovani, la manifestazione che mette in cabina di regia la dinamica società dell'Uc Costamasnaga La Piastrella System Cars. Il maltempo ha decisamente rovinato i piani a tutti. Tanti i giovani ciclisti determinati a gareggiare: il gruppo Uc Costa in continuo fermento per gestire la situazione. Alle 8.30 puntuale arriva un forte temporale. Per mezz'ora la pioggia è intensa. Cala l'intensità della pioggia, ma rimane il fatto che piove. Ed il regolamento è chiaro per quanto concerne la categoria Giovanissimi. Se piove non si corre. Il collegio decide un primo slittamento del programma. Alle 10 si tiene la prima riunione tecnica.<< Aspettiamo fino alle 11 per valutare le condizioni meteo e la sicurezza del manto stradale e lì prenderemo la decisione ufficiale>>.Questo è quello che emerge dalla riunione tecnica. La pioggia, pur lieve, continua a cadere, ed alle 11, arriva la sentenza decisiva e di annullare la gara. Il presidente dell'Uc Costamasnaga La Piastrella Egidio Mainetti (molto dispiaciuto) rimarca durante la riunione " la possibilità di recuperare questa manifestazione in data da destinarsi".Saltata la prima giornata, in casa masnaghese, rimane alta la tensione, e l'interesse, anche perché domani (domenica 22 luglio) il programma ciclistica de Il Lombardia Giovani è decisamente interessante. Si parte alle 8.30 con gli Esordienti (gara unica di 33 km riservata a ciclisti di 13 e 14 anni ) con in palio trofei memorial Mainetti, trofei Piastrella e Bcc Brianza e Laghi. Alle 10.30 semaforo verde sulla competizione riservata agli atleti di 15 e 16 anni (categoria unica). Un percorso interessante e tecnico di 72 km con la scalata al Gpm Marconaga: alle 15 via il via per Juniores (103 km) valevole trofeo 2P Group spa/memorial Gianni Pozzi con in programma anche l'asperità del Gpm Marconaga zona Ello. Vi aspettiamo numerosi!

Coldiretti: Prandini è ancora presidente regionale. Trezzi nel direttivo

6 ore 16 min fa
Ettore Prandini confermato Presidente di Coldiretti Lombardia, la principale associazione di rappresentanza agricola a livello regionale. L'elezione - spiega la Coldiretti - è avvenuta durante l'assemblea a Milano, alla presenza del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, dell'Assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, dell'Assessore regionale all'Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, dell'Assessore regionale al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni.Nel consiglio neoeletto, l'agricoltura lariana è rappresentata dal presidente di Coldiretti Como Lecco Fortunato Trezzi.Ettore Prandini, 45 anni, bresciano, è laureato in giurisprudenza, guida un'azienda zootecnica di bovini da latte e gestisce anche un'impresa vitivinicola con produzione di Lugana. Al vertice della Coldiretti Lombardia dal 2012, è Vice Presidente della Coldiretti Nazionale dal 2014 e Presidente della Federazione Provinciale della Coldiretti di Brescia dal 2006.E' stato eletto anche il nuovo Consiglio della Federazione Coldiretti Lombardia, formato dallo stesso Ettore Prandini (Brescia), da Alberto Brivio (Bergamo), Alessandro Rota (Milano, Lodi, Monza Brianza), Fortunato Trezzi (Como, Lecco), Fernando Fiori (Varese), Silvia Marchesini (Sondrio), Paolo Carra (Mantova), Stefano Greppi (Pavia), Paolo Voltini (Cremona), Enrico Bettoni (Brescia), Simone Minelli (Mantova), Alberto Lucotti (Pavia), Wilma Pirola (Donne Impresa), Franca Sertori (Pensionati), Carlo Maria Recchia (Giovani), Massimo Grignani (Terranostra).

Casatenovo: l'area urbanistica affidata in via provvisoria all'arch.Riva

7 ore 19 min fa
Sarà l'architetto Deborah Riva, già responsabile del settore lavori pubblici, ambiente e manutenzione, ad occupare la posizione lasciata vacante dall'architetto Claudio Vergani, neo assessore al Comune di Seregno. Attraverso un decreto a firma del sindaco Filippo Galbiati è stata attribuita la titolarità dell'area urbanistica ed edilizia privata del municipio di Casatenovo alla professionista. Nel documento si precisa che l'incarico ha carattere temporaneo, sino alla fine di settembre, o meglio alla definizione del nuovo assetto organizzativo del settore urbanistica.

Casatenovo: dalla Pro loco il grazie per l'evento rossiniano

7 ore 49 min fa
Un pubblico numerosissimo ed entusiasta ha applaudito l'orchestra Sinfolario diretta dal maestro Massimo Mazza. Sinfonie e arie d'opera hanno allietato la serata presso la stupenda Villa Lattuada, scenario di straordinaria bellezza. Come è ormai tradizione, la Pro loco si impegna ogni anno a far aprire il parco di una delle ville patrizie casatesi per rispondere ad un progetto di conoscenza e valorizzazione dei beni culturali del paese.Le sinfonie de ''Il signor Bruschino'', ''La Cenerentola'', ''L'italiana in Algeri'', ''Il Barbiere di Siviglia'' e le arie cantate da Hiroko Morita, soprano, Pippo Veneziano, tenore, Giorgio Valerio, baritono, hanno entusiasmato il pubblico presente.Molto apprezzati anche l'intermezzo da ''Manon Lescaut'' di Puccini e il bis con l'intermezzo da ''Cavalleria Rusticana'' di Mascagni, due momenti in cui la presenza dell'arpa ha reso più emozionante la musica. Villa Lattuada, che faceva da cornice alla musica, ha creato un'incomparabile atmosfera da favola. A fine concerto un brindisi a cura degli studenti dell'indirizzo alberghiero dell'istituto Graziella Fumagalli di Casatenovo, con un cocktail e una torta a tema. ''La Pro Loco - fa sapere la presidente Rosa Adele Galbiati a nome dell'intero direttivo - ringrazia Villa Lattuada per la disponibilità, la collaborazione e la cortesia con le quali ci ha accolti, ringrazia l'Orchestra Sinfolario, il Maestro Massimo Mazza, i cantanti, i tecnici, l'istituto Fumagalli di Casatenovo e i quasi 50 volontari che si sono spesi infaticabilmente (Corpo volontari Protezione civile della Brianza, Gruppo Alpini Casatenovo, Gruppo fotografico AFCB, Casatenovo e l'associazione Amici di Villa Farina di Casatenovo). Una rete di persone collaborative e cortesi che sono state la forza della serata. Lusinghieri i commenti raccolti in serata e successivamente via mail e sui social. Tanta ammirazione e tanto apprezzamento che ci fanno contenti e ci onorano''. Il concerto è stato sostenuto da Gioielleria Colombo di Casatenovo e da Penati Auto di  Casatenovo.

''L'Ultima luna d'Estate'': è ricco il programma di eventi con Teatro Invito e Villa Greppi

8 ore 58 min fa
Oltre dieci giorni per concludere l'estate con spettacoli teatrali, incontri, degustazioni di prodotti tipici, teatro per i più piccini, musica, laboratori, aperitivi e passeggiate letterarie. E' stata presentata venerdì pomeriggio la XXI edizione del festival ''L'Ultima Luna d'Estate'' che prenderà avvio giovedì 30 agosto per concludersi domenica 9 settembre. La presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi Marta Comi tra Luca Radaelli ed Elena Scolari di Teatro InvitoUn'iniziativa che - come ha sottolineato la presidente di Villa Greppi, Marta Comi - "possiede due gambe": quella più artistica, affidata al Teatro Invito, e l'altra - più organizzativa ed istituzionale - in mano al Consorzio e ai Comuni. È un connubio, quello tra pubblico e privato, che funziona e che contribuisce qualitativamente alla valorizzazione del territorio."È infatti impossibile immaginare la fine dell'estate in Brianza senza l'Ultima Luna" ha aggiunto la presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi. "È un festival che nonostante abbia vent'anni ha sfondato, perché ha fatto e sta facendo ancora un pezzo della storia della cultura in Brianza. Da questo punto di vista il Consorzio Villa Greppi continuerà ad essere un sostegno forte di parternship per quanto riguarda i finanziamenti e non solo".Luca Radaelli, direttore artistico, ha fornito un riassunto degli spettacoli e delle compagnie che, usando le sue parole: "sono unite da un filo rosso ovvero la provincia. La Brianza è infatti la provincia per antonomasia e molte delle storie raccontate sono storie di provincia. Spulciando tra gli autori si passa da Buzzati, Meneghello fino allo stesso Pirandello, sono storie di piccola gente che rappresentano microcosmi per capire il mondo e soprattutto la storia. Far convivere storie di provincia con luoghi della provincia sarà una scommessa interessante soprattutto perché gli artisti che parteciperanno al festival sono personaggi conosciuti sulla scena nazionale come Debora Villa e Ascanio Celestini. Sarà interessante vedere anche come a compagnie meno giovani e già conosciute si andranno a sommare compagnie nuove ed emergenti". Il direttore artistico ha assicurato che, oltre alle novità, ci saranno delle costanti che verranno riproposte, come gli spettacoli per famiglie e i laboratori artistici per bambini e attività per adulti. Allo stesso tempo però sono previsti anche percorsi di tipo più particolare, come lo spettacolo "Farsi Silenzio" in scena il primo settembre a Bulciago, in cui gli spettatori verranno dotati di cuffie in modo da interagire con lo spazio circostante, "Teseo e Arianna" spettacolo itinerante che troverà luogo a Sirtori il 7 settembre e "Piccolo Canto di Resurrezione" che vede protagoniste cinque donne che portano a termine un percorso di recitazione e di canto."Piccola nota ma non meno importante - ha aggiunto Radaelli - sarà lo spettacolo che mi vede in scena con Bartleby, un testo della seconda metà dell'Ottocento, ma che sembra scritto per oggi, perchè parla della contemporaneità e della vita di tutti i giorni".Una manifestazione dunque, tutta da vivere e da scoprire, un pezzo alla volta. Inftati come ha puntualizzato Elena Scolari, rappresentante di Teatro Invito, ''L'Ultima Luna d'Estate'' ha altresì ottenuto il pieno riconoscimento dal Ministero dei Beni Culturali, ed è dunque "istituzionale al 100%" - e il riscontro sempre maggiore di pubblico, vero ed unico destinatario della manifestazione, lo testimonia. Non solo teatro, comunque: grande attenzione è riservata anche al mondo delle arti figurative, con un atelier aperto durante tutta la durata del festival, che prevede la possibilità di incontrare e confrontarsi con artisti internazionali, e all'accrescimento nei giovanissimi di una sensibilità artistico-teatrale non comunque di questi tempi.Il programma completo delle iniziative si può trovare sui siti www.teatroinvito.it e www.villagreppi.it

RICHIESTE DI LAVORO: I PROFILI DISPONIBILI DI ELPE HR

9 ore 22 min fa
DISEGNATORE 2D-3D JUNORCodice rif. - A.A. 20 anni - di Monza (MB)diplomato come perito meccanico e meccatronico, ha maturato 1 anno di esperienza nell'ufficio tecnico di un'azienda elettromeccanica dove si è occupato di disegno 2D e 3D utilizzando il programma Cad SolidWorks. Ha una buona conoscenza dei principali strumenti di misura e vorrebbe specializzarsi a livello tecnico in questo settore.Disponibile sia su giornata che su turnazione (3 turni), automunito, disponibile immediatamente per un colloquio conoscitivo.SEGRETARIA AMMINISTRATIVA CON LINGUECodice rif. - S.D. 33 anni - di Valgreghentino (LC)Laureata in Traduzione e interpretariato, ha maturato un'esperienza pluriennale come segretaria amministrativa con gestione totale dei contatti esteri con clienti e filiali della società. Si è occupata della gestione del personale in trasferta e della preparazione dei documenti di cantieri.Ottima conoscenza dalla lingua francese e buona della lingua inglese e tedesca.Automunita e disponibile per un colloquio.IMPIEGATO LOGISTICOCodice rif. S.R. 38 anni - Paderno D'Adda (LC) Pluriennale esperienza come capoturno di produzione in azienda metalmeccanica e responsabile magazzino logistico. Gestione completa di DDT e bolle con controllo merce in entrata e uscita. Utilizzo di AS400. Ottimo utilizzo delle macchine di rettifica e della strumentazione di misura.Automunita, disponibile per un colloquio conoscitivo.PROGRAMMATORE CAD CAMCodice rif. A.L 50 anni - Albiate (LC)Esperienza ventennale come programmatore cadcam in officina meccanica. partendo dal disegno tecnico, elabora in autonomia i tempi ed i metodi di lavoro. programma su pc e poi a bordo macchina. Sa gestire Torni e rettifiche tradizionali, macchine elettroerosione e centri di lavoro CNC.Conosce bene i sistemi Selca e Visi-veroAutomunito e disponibile per un colloquio conoscitivo.Per ulteriori informazioni contattare: merate@elpehr.it

Decine di interventi dei vvf per allagamenti e piante cadute. A Garbagnate ragazza bloccata con l'auto in panne nel sottopasso

11 ore 48 min fa
Dalle 3 di questa notte i vigili del fuoco stanno lavorando alacremente per spegnere un incendio che ha divorato completamente il tetto di una abitazione affacciata su via Torre, a Erve. Fortunatamente non ci sono persone coinvolte ma la casa è andata praticamente distrutta e i danni sono ingenti. Sul posto si alternano le squadre dei vigili del fuoco inviate da diversi distaccamenti della provincia.  All'origine del rogo non si esclude possa esserci un fulmine che potrebbe aver colpito il tetto.Ma la notte appena trascorsa è stata abbastanza movimentata. Decine sono stati gli interventi per tombini saltati, alberi caduti sulla sede stradale tra Galbite, Nibionno, Costa Masnaga nonchè allagamenti di box e cantine fortunatamente non particolarmente gravi. Infine poco dopo l'una sempre i vigili del fuoco sono dovuti accorrere a Garbagnate Monastero, sulla rampa di uscita della 36 dove una ragazza di 23 anni è rimasta in panne con la sua autovettura a causa dell'allagamento improvviso del sottopasso. Quando una squadra del 115 è giunta sul posto l'ha trovata infreddolita e spaventata sul tetto della sua automobile.

Missaglia: un'altra auto fuori strada in Via Papa Giovanni XXIII

Ven, 20/07/2018 - 22:45
Si è risolto fortunatamente in pochi minuti, l'incidente stradale verificatosi questa sera intorno alle ore 20 in Via Papa Giovanni XXIII a Missaglia. Come si può notare nell'immagine scattata da un residente, una Mercedes Classe A che viaggiava in direzione cimitero, è finita sul marciapiede dopo che la persona alla guida ha - con tutta probabilità - perso il controllo dell'auto, forse per via dell'asfalto bagnato o della velocità di percorrenza. L'impatto ad ogni modo non ha causato feriti, nè danni di alcun tipo, come era invece accaduto in più occasioni precedentemente. L'arteria, di recente deprovincializzata e quindi di competenza comunale, si è infatti resa più volte scenario di sinistri stradali, soprattutto in occasione del maltempo.

Barzago: i mezzi dei VVF in via Vignate per un principio di incendio in una falegnameria

Ven, 20/07/2018 - 22:39
Intervento di svariati mezzi dei vigili del fuoco questa sera intorno alle ore 21 a Barzago, a causa di un principio di incendio all'interno di un piccolo capannone di Via Vignate, la zona industriale a ridosso del parco agricolo della Valletta. Sono ancora in corso gli accertamenti finalizzati a stabilire con esattezza le cause dell'accaduto: secondo le primissime informazioni raccolte non è escluso che le fiamme possano essere partite da un contatore elettrico situato all'interno dell'edificio che ospita una falegnameria, forse a causa di un fulmine.In pochi minuti è così divampato il rogo, con una densa cortina di fumo levatasi in cielo e visibile anche a distanza. Dopo la chiamata al 112 da parte dei vicini residenti, sul posto sono confluiti diverse squadre di vigili del fuoco del comando di Lecco e dei distaccamenti di Merate e Valmadrera, impegnati soprattutto a mettere in sicurezza l'edificio. Il continuo transito dei mezzi di soccorso hanno destato molta preoccupazione tra passanti e residenti che si sono radunati in capannelli a poca distanza dal scenario dell'incendio per capire cosa stesse accadendo. La situazione è comunque apparsa meno grave di quanto si era ipotizzato inizialmente.

Missaglia trova l'accordo con il privato per il ripristino di un sentiero in Valle Nava

Ven, 20/07/2018 - 18:54
E' sfociata in un accordo, messo nero su bianco dalla giunta comunale di Missaglia, la trattativa intavolata nelle scorse settimane con la società Santa Maria di Quattrovalli finalizzata alla riapertura dei sentieri in Valle della Nava. La manifestazione organizzata nell'ottobre 2015 per la difesa dei sentieri in Valle della NavaSe il Comune di Casatenovo ha deciso di resistere in giudizio nel ricorso presentato dalla proponente al Consiglio di Stato, dopo che il Tar aveva dato ragione alle due amministrazioni - che attraverso identiche ordinanze emesse nei confronti del privato, avevano disposto l'abbattimento delle recinzioni metalliche installate nel 2015 per delimitare i confini dei propri terreni - Missaglia ha invece preferito sedersi ad un tavolo con la titolare della società casatese la cui azione ha di fatto reso inaccessibile lo storico sentiero in Valle della Nava di collegamento tra i due Comuni, per cercare di individuare una soluzione di compromesso.Come ci ha spiegato l'assessore all'urbanistica Paolo Redaelli, l'accordo raggiunto - e che riguarda il solo territorio di Missaglia - prevede l'arretramento delle recinzioni installate per ripristinare parte del percorso di collegamento fra la roggia Nava e la località Brusèe, a Contra. Un tracciato alternativo rispetto a quello non più percorribile proprio a causa delle reti posate, ma che ripristina la fruibilità pubblica della valle stessa attraverso la formazione di un doppio guado sulla roggia della Nava - sulla quale saranno posizionati dei massi - e il riuso di una porzione della strada consorziale del Brusèe abbandonata da tempo. Una soluzione resa anche possibile grazie alla disponibilità di altri due privati che hanno ceduto a titolo non oneroso parte dei propri terreni per consentire il collegamento sentieristico.Un paio di immagini di repertorio delle recinzioni installateLa società Santa Maria di Quattro Valli invece si è impegnata a sostenere completamente le spese di formazione del nuovo tratto di sentiero per un importo definito dal computo metrico estimativo pari a circa 13.400 euro. L'accordo prevede altresì l'abbandono - da parte del privato - del contenzioso giudiziario che attualmente lo contrappone al Comune di Missaglia. In sostanza la società si è impegnata a ritirare il ricorso al Consiglio di Stato limitatamente all'ente missagliese, mentre permane quello nei confronti del Comune di Casatenovo che, forte della sentenza emessa dal Tar, ha deciso di proseguire nel braccio di ferro giudiziario che in prima battuta ha visto spuntarla proprio le due amministrazioni pubbliche. ''Abbiamo preferito trovare un accordo con il privato affinchè la fruibilità del sentiero potesse essere ristabilita il prima possibile: il rischio, considerando i tempi della procedura giudiziaria, era quello di non riuscire più a transitare a piedi in quella zona, perdendo completamente il collegamento sentieristico. Al Consiglio di Stato si parla di una media di 5-6 anni prima di arrivare ad una decisione'' ha spiegato l'assessore Redaelli, puntualizzando come l'accordo preveda delle tempistiche - relativamente al ripristino del sentiero - che il privato è tenuto a rispettare.

Missaglia: internet più veloce con la fibra ottica, ora disponibile

Ven, 20/07/2018 - 17:01
Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma dell'assessore ai lavori pubblici di Missaglia, Paolo Redaelli, relativo alla fibra ottica, da qualche giorno a disposizione in paese:In questi anni si è sentito spesso parlare di fibra ottica, di Banda Larga o BUL (Banda Ultra Larga). Il governo e l'Europa la stanno promuovendo per i suoi notevoli miglioramenti che porta alla nostra società. Parimenti si parla di digital divide proprio per sottolineare le differenze fra chi può disporre di tecnologie digitali (come anche questo importante strumento di lavoro e comunicazione) e chi no.In questi ultimi anni varie persone hanno contattato il comune chiedendo quando arriverà la fibra ottica a Missaglia. Dopo aver risposto che mancava poco, posso dire che negli scorsi giorni un'importante azienda di telecomunicazioni ha comunicato di aver portato la fibra ottica a Missaglia. Si tratta di una connessione FTTC, dove la fibra arriva fino ai cabinet, gli armadi grigi di plastica ubicati per il paese; dai cabinet alle case resta la "solita" linea in rame (il doppino).Chi ha la casa prossima ai cabinet avrà maggiore banda utile che si ridurrà aumentando la distanza dai cabinet. Le prestazioni sono sicuramente superiori alle attuali disponibili e saranno garantite dai gestori che proporranno i diversi contratti.Nel contempo stiamo collaborando con Infratel, l'azienda statale per la diffusione della posa della fibra, che porterà la connessione in fibra FTTH (cioè fibra fino in casa). Siamo solo all'inizio del percorso tecnico-burocratico che in un paio di anni dovrebbe portare anche a Missaglia la fibra ottica fino in casa di una buona percentuale di missagliesi.L'assessore ai Lavori PubbliciIng. Redaelli PaoloComune di Missaglia

Sirone: rinviato al 28 ''centro anch&rsquo;io''

Ven, 20/07/2018 - 15:57
A causa del probabile maltempo previsto a partire da questa sera, l'amministrazione comunale di Sirone ha preferito rimandare l'appuntamento con il "centro anch'io", una serata di animazione programmata in frazione San Benedetto.L'evento è stato posticipato a sabato 28 luglio, a partire dalle 19.30. Restano invece invariati il luogo di svolgimento e le proposte di intrattenimento.

Monticello, rotonda Hemingway: via libera alla conclusione delle opere dalla Provincia

Ven, 20/07/2018 - 15:34
La rotonda lungo la SP54 a MonticelloA distanza di quasi un anno dall'avvio del cantiere, sono in dirittura d'arrivo i lavori relativi alla rotonda realizzata lungo la strada provinciale 54 a Monticello, all'incrocio tra Via Sirtori, Via Roma e Via Jacopo Della Quercia. Proprio la scorsa settimana è pervenuto in municipio il nulla osta da parte della Provincia di Lecco, titolare dell'arteria, nonostante i lavori siano stati finanziati e coordinati dal Comune. Questi mesi di sperimentazione avrebbero fornito infatti risultati positivi circa l'adeguatezza e l'efficacia della rotonda realizzata nei pressi del pub Hemingway: si può dunque procedere con l'asfaltatura della zona interessata, l'unica opera che manca all'appello.''Ad oggi e sino alla conclusione dei lavori e ai collaudi, il cantiere è da considerarsi ancora aperto e la rotonda provvisoria'' ci ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici, Giorgio Casiraghi. ''In questi mesi però la sperimentazione è andata bene e dalla Provincia è giunto negli scorsi giorni il via libera per chiudere i lavori previsti. Anche questo tratto è stato inserito nel piano asfaltature: abbiamo individuato nel bilancio le risorse necessarie per finanziare i lavori, che saranno appaltati nel mese di agosto. L'ufficio tecnico sta predisponendo il capitolato per il progetto; contiamo quindi di procedere alla posa del nuovo asfalto in prossimità dell'incrocio entro la fine di settembre se non ci saranno ritardi''. Oltre a Via Montegrappa sarà rimesso a nuovo il manto stradale delle arterie limitrofe (Via Roma e Via della Quercia), limitatamente ai primi tratti delle stesse. Per quanto riguarda Via Sirtori si sta invece valutando l'opportunità di predisporre una segnaletica orizzontale rialzata per evitare che i mezzi in uscita dal centro storico del paese svoltino a sinistra senza essersi immessi in rotonda. Il piano asfalti - per il quale è previsto un unico appalto - oltre alla zona sopra citata interesserà anche Via Manzoni, Via Leopardi (zona Rengione) e Via Rimembranze a Cortenuova.

Amministratori e candidati tali, pongano la questione ''Ospedale'' in cima alle priorità

Ven, 20/07/2018 - 14:41
La questione ospedale non riguarda certo solo Merate. Ma contare sui comuni attorno, vista già l'aria che tira a Retesalute, rischia di essere una puntata fin troppo azzardata. Quindi è ancora sulla città che ospita il presidio cui si deve chiedere molto ma molto più impegno. A chi dell'attuale amministrazione, francamente non sapremmo. Toccherebbe nell'ordine al Sindaco e all'Assessore al socio-sanitario intervenire, chiedere spiegazioni, sollecitare provvedimenti. Ma non sembra che né l'uno né l'altro siano sul pezzo.Quanto al Commissario Paolo Favini, abbiamo di lui solo l'immagine paciosa e tranquillizzante offerta durante la mezzora di presentazione al personale. Poi più nulla.Giova dunque chiedere a tutti i gruppi consigliari e a quanti si stanno allenando per la gara della primavera 2019 uno sforzo prima che la situazione prenda una piega davvero brutta.I racconti che arrivano dal cosiddetto pronto soccorso - un'autentica contraddizione in termini - sono sconcertanti: sei-dieci ore di attesa senza un'informazione, senza una motivazione, senza un confort per gente che se è lì è perché, probabilmente, sta poco bene.L'assessore regionale Gallera lo scorso anno aveva rassicurato tutti affermando che il Mandic è un presidio strategico per la Regione per cui sarebbe stato potenziato. Per la verità lo stesso Gallera aveva pure assicurato che a settembre 2017 sarebbe stata avviata la Pneumologia, salvo poi posticipare l'apertura del nuovo reparto nei primi mesi del 2018. A luglio avanzato ancora nulla si è visto e c'è da temere che la vicenda sia finita nel dimenticatoio. Ma aveva anche promesso un rafforzamento del personale del Pronto soccorso e l'avvio dei lavori di ampliamento con un nuovo spazio per l'osservazione breve, un'area per i codici verdi, l'apertura del cantiere ex poliambulatori per i quali in giro ci dovrebbero essere 800mila euro già stanziati ma di cui si sono perse le tracce (mentre permane in bella vista l'eternit) e tanto altro ancora. La struttura semplice di Endoscopia è stata ricostituita e il direttore è stato nominato. Ma "mission" e relative attrezzature e strumentazioni sono ancora da decidere. Per cui l'attività procede come prima con l'aggravante che i due endoscopisti potrebbero dover dare una mano ai colleghi del Manzoni.Promesse, rassicurazioni. Avevamo già ribattuto al politichese di Gallera il 21 novembre scorso (http://www.merateonline.it/articolo.php?idd=76963&origine=1&t=Gallera%3A+%27%27Presidio+strategico+per+la+Regione.+Nessun+depotenziamento+anzi+investiamo%27%27) e oggi, a metà luglio, non possiamo che ripetere quanto scritto.Quel che vediamo va nella direzione opposta alle affermazioni dell'Assessore: si riducono i letti in ogni reparto, si allungano le liste d'attesa per qualsiasi prestazione, il personale è sotto pressione per coprire tutti i turni, il Ps è al collasso. Paolo Favini sarà pure Commissario a termine, cioè fino al prossimo 31 dicembre, ma visto che qui sta si faccia sentire, ci dica cosa ha progettato per migliorare la situazione, per realizzare quanto promesso. L'unica nota positiva è rappresentata dal giovane direttore sanitario del presidio, Ermete Gallo, che raccoglie sempre più ampi consensi tra il personale.Ma da solo, con il supporto dei primari non può fare molto. Ecco perché la politica locale si deve impegnare a fondo invece che ignorare la questione come sta facendo oggi. Magari ci fosse ancora il Comitato di Gestione, composto da amministratori locali che rispondono ai cittadini non alla Giunta regionale. Purtroppo la caccia al politico ha finito per distruggere una risorsa straordinaria. Sottraendo alla comunità locali ciò che esse stesse hanno costruito nel corso di lunghi decenni.

Oggiono: in un video i calciatori del Toro salutano i ragazzi della Comunità pastorale incontrati a Bormio durante il ritiro

Ven, 20/07/2018 - 12:26
Gli animatori oggionesi e don William con i calciatori del ToroDa sinistra Cristian Daniel Ansaldi, Tomas Rincon, Armando Izzo e Simone EderaUna bellissima sorpresa per i ragazzi della Comunità pastorale San Giovanni Battista, che comprende le parrocchie di Oggiono, Imberido, Annone ed Ello. Durante il secondo turno del campo estivo organizzato a Bormio, gli animatori che stanno trascorrendo insieme a don William Abbruzzese la vacanza con i ragazzi delle medie, hanno incontrato alcuni calciatori del Torino, impegnati nel ritiro estivo pre-campionato agli ordini di mister Walter Mazzarri, proprio nella bella località della Valtellina.VIDEOIn particolare i ragazzi oggionesi hanno potuto conoscere e scambiare quattro chiacchiere insieme all'argentino Cristian Daniel Ansaldi, a Tomas Rincon (ex Juventus), ma anche al neo acquisto Armando Izzo e al giovanissimo Simone Edera classe 1997, proveniente dal vivaio granata e che ha esordito in Serie A nel 2016. Non mancavano neppure due pilastri della nazionale azzurra: il difensore Lorenzo De Silvestri e Andrea (il Gallo) Belotti, attaccante. Nella foto i calciatori Lorenzo De Silvestri e Andrea (il Gallo) Belotti''Sono stati tutti disponibili con noi e hanno anche registrato due video di saluto per i nostri ragazzi'' ci hanno raccontato gli animatori oggionesi, inviandoci via whatsapp le fotografie scattate insieme ai calciatori granata e i video in cui tre di loro salutano l'intero gruppo di giovanissimi della comunità pastorale in vacanza a Bormio. Una bella sorpresa dunque per gli animatori e per don William, che ha dato un sapore ancor più speciale alle belle giornate trascorse insieme in montagna.

Pagine